Competenza a statuire in merito di compensazione fra i contributi stabiliti a titolo retroattivo e gli importi già versati dal debitore

l giudice delle misure a protezione dell’unione coniugale è competente per per operare una compensazione fra i contributi stabiliti a titolo retroattivo e gli importi già versati dal debitore? In una sentenza del 15 maggio 2019 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: nell’ambito della fissazione dei contributi dovuti retroattivamente in pendenza di matrimonio (art. 173 CC) o per l’organizzazione della vita separata (art. 176 cpv. 1 n. 1 CC), il Giudice preposto a tale calcolo deve tener conto degli importi

Alimento pendente causa di divorzio e lacuna previdenziale

Nel calcolo del contributo alimentare pendente una causa di divorzio è possibile conteggiare un importo di lacuna previdenziale? In una sentenza del 9 aprile 2019 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: la base legale per la regolamentazione del contributo alimentare pendente la causa di divorzio è data dall’art. 163 CC; tale norma

Effetto devolutivo del reclamo – provvedimenti cautelari

Il Tribunale d’appello è competente per qualsiasi richiesta cautelare pendente un reclamo per una procedura di merito? In una decisione del 13 novembre 2018, il Presidente della Camera di protezione del Tribunale d’appello ha deciso quanto segue: l’effetto devolutivo di cui è dotato il reclamo non ha come conseguenza l’automatica perdita della competenza decisionale dell’autorità di prime cure. La pendenza di un reclamo riguardante una specifica tematica

Restrizione del potere di disporre – separazione dei beni italiana

In caso di regime della separazione dei beni, è giustificata una decisione di restrizione del potere di disporre a tutela degli “obblighi patrimoniali derivanti dall’unione coniugale”? In una sentenza del 17 luglio 2018 il Tribunale d’appello di Lugano ha stabilito quanto segue: se  i coniugi sono soggetti per dichiarazione equiparata a una convenzione alla separazione dei beni secondo gli art. 215 segg. del Codice civile italiano, tale regime

Sentenza di divorzio resa sotto il vecchio diritto – diritto applicabile alla modifica (privata o giudiziaria)

Quale è il diritto applicabile ad una richiesta di modifica di una sentenza di divorzio resa sotto il vecchio diritto, in presenza di un successivo accordo privato? In una sentenza del 31 luglio 2018 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: la modifica di una sentenza di divorzio resa sotto il vecchio diritto è retta dal vecchio diritto, fatta salva la riserva relativa

Decisione di vendita agli incanti di un immobile e rimborso della prestazione d’uscita immessa per finanziarlo

Deve essere rimborsata la prestazione di uscita utilizzata per l’acquisto dell’abitazione coniugale dal momento in cui la stessa viene venduta all’asta ad un prezzo insufficiente a coprire l’importo prelevato? In una sentenza dell’11 gennaio 2019 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: il prelevamento anticipato per il finanziamento di un immobile che durante il matrimonio è stato venduto o realizzato dev’essere suddiviso in caso di divorzio secondo

Genitore tenuto a prestare garanzia per contributi di mantenimento futuri dovuti al figlio

Il giudice può ordinare il blocco di un conto dell’ex marito per garantire le pretese alimentari del figlio assertivamente messe in pericolo? In una sentenza del 26 ottobre 2018 il Tribunale d’appello di Lugano ha stabilito quanto segue: l’art. 178 CC entra in linea di conto solo come misura a protezione dell’unione coniugale o – per analogia – co­me provvedimento cautelare in una causa di stato, mentre dopo la pronuncia del divorzio non è più applicabile. Per evitare che il debitore distragga o

Calcolo delle ripetibili in una causa di Stato

Quale è il criterio applicabile per calcolare le ripetibili in materia di contributi alimentari? In una sentenza del 14 dicembre 2017 il Tribunale d’appello di Lugano ha stabilito quanto segue: in materia di contributi alimentari si applica il criterio ad horam, non

La residenza abituale secondo la Conv. Aia rap. min. del 25 ottobre 1980

Come si definisce la residenza abituale di un minore in base alla Convenzione dell’Aia sugli aspetti civili del rapimento internazionale di minori del 25 ottobre 1980? In una sentenza del 6 novembre 2018 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: la residenza abituale di un minore si determina a dipendenza del centro effettivo della sua vita e dei suoi legami, così come pure

divorzio.ch

Il presente sito ha quale scopo quello di informare l'utente sulle questioni principali inerenti la procedura di separazione e di divorzio in Svizzera.

Il sito non è rivolto in modo esclusivo a giuristi, ma anche a chi desidera informazioni sulle procedure e conseguenze di una separazione o un divorzio. Sono inoltre pubblicati indirizzi ai quali rivolgersi in caso di problemi coniugali.
© 1999-2019 avv. Alberto F. Forni - Switzerland